Bidon racconta la passione per il simbolo-borraccia attraverso aneddoti e incontri, cronache e soprattutto storie

Pochi oggetti nel mondo dello sport vantano un apparato di significati più vasto di quello di cui è dotata la borraccia nel ciclismo. Fondamentale strumento di sopravvivenza fisica dei corridori, la borraccia rappresenta «l'anello di congiunzione tra l'ordinarietà del pedalatore e l'eccezionalità del campione». Il destino della borraccia è quello di passare di mano in mano, costantemente: dai gregari ai capitani, dagli atleti ai tifosi, con un movimento attraverso il quale essa si carica progressivamente di sofferenza e di gloria, di compagni che si sacrificano e di campioni che si rispettano.

Bidon – Ciclismo allo stato liquido nasce nel 2016 da un’idea di Leonardo Piccione e Filippo Cauz. Si propone di essere una piccola officina di paese, un luogo per storie e visioni, per raccontare di uomini e di biciclette senza scadenze fisse, quando vien voglia di un sorso fresco. Nome e simbolo del progetto sono un omaggio alla borraccia, chiamata "bidon" in francese e in numerose altre lingue del ciclismo. Attivo in più forme online, con un sito, delle pagine social e una serie di podcast, Bidon in questi anni ha pubblicato cinque libri, tra cui il volume "Il Centogiro – 99 storie (più una) dal Giro d’Italia" (Ediciclo, 2017) e "Chissà che l'utopia non vinca" (Streetlib, 2018).

In questo libro Bidon racconta la passione per il simbolo-borraccia attraverso aneddoti e incontri, cronache e soprattutto storie: storie raccolte durante il Giro d’Italia, messaggi che a ogni corsa raggiungono vecchi e bambini e chiunque attenda paziente a bordo strada, in un misto di stupore e gioia, la consegna di quello che è molto più di un souvenir. Perché «in nessun caso si riceve: una borraccia si eredita». La prefazione è di Silvio Martinello, oro olimpico e cinque volte campione mondiale di ciclismo su pista, per oltre un decennio "voce tecnica" delle dirette Rai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Home
  2. News
  3. Consigli per la lettura: “Acqua passata. Vita, sorte e miracoli delle borracce nel ciclismo”

Consigli per la lettura: "Acqua passata. Vita, sorte e miracoli delle borracce nel ciclismo"

Bidon racconta la passione per il simbolo-borraccia attraverso aneddoti e incontri, cronache e soprattutto storie

Pochi oggetti nel mondo dello sport vantano un apparato di significati più vasto di quello di cui è dotata la borraccia nel ciclismo. Fondamentale strumento di sopravvivenza fisica dei corridori, la borraccia rappresenta «l'anello di congiunzione tra l'ordinarietà del pedalatore e l'eccezionalità del campione». Il destino della borraccia è quello di passare di mano in mano, costantemente: dai gregari ai capitani, dagli atleti ai tifosi, con un movimento attraverso il quale essa si carica progressivamente di sofferenza e di gloria, di compagni che si sacrificano e di campioni che si rispettano.

Bidon – Ciclismo allo stato liquido nasce nel 2016 da un’idea di Leonardo Piccione e Filippo Cauz. Si propone di essere una piccola officina di paese, un luogo per storie e visioni, per raccontare di uomini e di biciclette senza scadenze fisse, quando vien voglia di un sorso fresco. Nome e simbolo del progetto sono un omaggio alla borraccia, chiamata "bidon" in francese e in numerose altre lingue del ciclismo. Attivo in più forme online, con un sito, delle pagine social e una serie di podcast, Bidon in questi anni ha pubblicato cinque libri, tra cui il volume "Il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d’Italia" (Ediciclo, 2017) e "Chissà che l'utopia non vinca" (Streetlib, 2018).

In questo libro Bidon racconta la passione per il simbolo-borraccia attraverso aneddoti e incontri, cronache e soprattutto storie: storie raccolte durante il Giro d’Italia, messaggi che a ogni corsa raggiungono vecchi e bambini e chiunque attenda paziente a bordo strada, in un misto di stupore e gioia, la consegna di quello che è molto più di un souvenir. Perché «in nessun caso si riceve: una borraccia si eredita». La prefazione è di Silvio Martinello, oro olimpico e cinque volte campione mondiale di ciclismo su pista, per oltre un decennio "voce tecnica" delle dirette Rai.

23
MAGGIO
Pista - 18° GRAN PREMIO CITTA DI FO...
VELODROMO "GLAUCO SERVADEI"... - FC, EMILIA R.
23
MAGGIO
Giovanile - SECONDO TROFEO SETTIMANA DE...
RHO - VIA LABRIOLA, 24 - MI, LOMBARDIA
23
MAGGIO
Giovanile - FASE REGIONALE TROFEO CONI ...
Ciclodromo Foligno - PG, UMBRIA
24
MAGGIO
Giovanile - BICIMPARO
Pellaro - RC, CALABRIA
24
MAGGIO
Giovanile - LA SCUOLA IN FESTA
CRESPELLANO - BO, EMILIA R.
24
MAGGIO
Giovanile - GIORNATA DI PROMOZIONE CON ...
TOLMEZZO - UD, FRIULI V.G.
24
MAGGIO
Giovanile - GIORNATA DI PROMOZIONE CON ...
FORNI AVOLTRI - UD, FRIULI V.G.
24
MAGGIO
Giovanile - MEMORIAL N.CHIUMENTI, L.LIZ...
LOC. CAMPAGNOLA-ZONA ARENA - VI, VENETO
24
MAGGIO
Fuoristrada - TREVISO ELIMINATOR TOUR 202...
Tarzo - TV, VENETO
25
MAGGIO
Amatoriale - 43A DUE RUOTE PER DUE CAMPA...
Tortona-Seregno - MB, LOMBARDIA
25
MAGGIO
Amatoriale - PEDALATA DI PRIMAVERA
TURATE - CO, LOMBARDIA
25
MAGGIO
Fuoristrada - GARA NAZIONALE ENDURO - CAM...
CAMPO LIGURE Genova - GE, LIGURIA
25
MAGGIO
Fuoristrada - 7 # CIRCUITO ITALIANO BMX -...
OLGIATE COMASCO CO - CO, LOMBARDIA
25
MAGGIO
Fuoristrada - 2# COPPA ITALIA DH 2024 CAL...
Caldirola - AL, PIEMONTE
25
MAGGIO
Fuoristrada - 1° TROFEO MTB GHISALBA
GHISALBA BIKE PARK - BG, LOMBARDIA
25
MAGGIO
Strada - TROFEO ABILITA' ITALIA
CLES - TN, TRENTO
25
MAGGIO
Strada - 1° TROFEO ALBERTO BURZONI A...
GOSSOLENGO - PC, EMILIA R.
25
MAGGIO
Strada - 42^ DUE GIORNI MARCHIGIANA ...
CASTELFIDARDO - AN, MARCHE
25
MAGGIO
Giovanile - 2° TROFEO TERGAS
NOVENTA DI PIAVE - VE, VENETO
25
MAGGIO
Giovanile - 5° MEMORIAL LUCA RIZZI
Gazoldo degli Ippoliti - MN, LOMBARDIA
25
MAGGIO
Giovanile - GIOVANISSIMI
Rescaldina - MI, LOMBARDIA

IL MEDAGLIERE
DI FEDERCICLISMO