In Francia grandi notizie dalla Discesa, con il successo della trentina, il secondo posto dello juniores bolzanino e le medaglie di bronzo della juniores Sofia Priori e dell’U17 Lorenzo Mascherini. Revelli (4°) e Palazzari (5°) sfiorano il podio tra gli elite.

Les Menuires – Eleonora Farina è la nuova campionessa d’Europa di Downhill. La 32enne trentina domina una gara che ha visto le azzurre grandi protagoniste. Al sesto posto, quindi top 10, anche Veronika Widmann. Per il gruppo guidato da Simone Fabbri una parziale rivincita dei risultati del mondiale che, alla luce di quanto realizzato oggi dalle due azzurre, lasciano un po’ di amaro in bocca.

Oggi Eleonora è stata perfetta, segnando in tutti i tratti il miglior tempo e chiudendo la prova in 3’42″70. Alle sue spalle è giunta la slovena Monika Hrastnik (a 4″89), terza la svizzera Lisa Baumann (a 7″26).

Tra gli uomini elite successo del francese Antoine Vidal, davanti al connazionale Pierron e al britannico Craik. Quarto e quinto posto rispettivamente per Loris Revelli e Davide Palazzari, a meno di un secondo dal podio.

Una bella medaglia d’argento, ma anche un pizzico di rammarico per come è arrivata, quella dello juniores Christian Hauser, che ha ceduto, proprio nella discesa finale, una maglia che sembrava sua al francese Nathan Pontvianne, che lo sopravanza di 2″21. Dietro il ragazzo di Bolzano una lunga scia di corridori locali, a conferma della grande scuola francese ed anche, però, dell’impresa dell’italiano, bravo ad inserirsi in un ordine di arrivo che appariva, alla vigilia, bloccato.

Settore femminile del downhill in grande spolvero anche grazie alla juniores Sofia Priori che chiude la discesa in 4’10″47, a 6″64 dalla francese Lais Bonnaure e porta a casa una medaglia di bronzo. Seconda l’altra francese Emy Grandouller.

Lorenzo Mascherini, 16enne che corre per la ASD After Skull Rogue Racing, nel frattempo aveva regalato la prima medaglia all’Italia. Il ragazzo di Cuorgné ha chiuso la sua prova in 3’24″63, a 2″57 dal nuovo campione europeo U17, il francese Max Alran.

BILANCIO AZZURRO – Il Downhill italiano torna quindi dalla trasferta continentale con un bilancio ricco: 1 oro, 1 argento e 2 bronzi (oltre ad una serie di top 10) che pongono il nostro paese tra i primi del medagliere dominato, come era nelle previsioni, dalla Francia, che ha praticamente raccolto tutto quello che poteva.

“Faccio i complimenti al CT Fabbri – ha commentato il presidente Dagnoni – e a tutti gli atleti. Sapevamo di essere in possesso di un gruppo competitivo e che i mondiali sono stati poco fortunati per una serie di motivi. Credo che questi Europei sono la miglior risposta che i ragazzi potevano dare, dimostrando che anche in questo settore il nostro movimento sta crescendo per qualità e numero.”

Azzurri presenti in Francia

ARNOUL GREGORIO TEAM RIDEWILL – BIKE CENTER CIMONE
BIANCO MATTIA SANREMO FREERIDE
CANOVARO ETTORE MATTEO TEAM BIKE O’CLOCK
FARINA ELEONORA MS MONDRAKER TEAM
GUGLIELMI ELEONORA A.S.D. PORRETTANA BIKE – TEAM
HAUSER CHRISTIAN UNION MTB TEAM
MASCHERINI LORENZO ASD AFTER SKULL – ROGUE RACING
PALAZZARI DAVIDE ASD AFTER SKULL – ROGUE RACING
PRIORI VIALE SOFIA ASD AFTER SKULL – ROGUE RACING
REVELLI LORIS CANYON COLLECTIVE PIRELLI
VENTURI PATRICK TEAM RIDEWILL – BIKE CENTER CIMONE
WIDMANN VERONIKA BMX TEAM ALTO ADIGE SÜDTIROL

{“type”:”gallery”,”config”:{“eref”:”album:30533″,”showProportional”:false,”interactive”:false,”showTitle”:false,”showSubtitle”:false,”title”:null,”subtitle”:null},”id”:”block_gallery_1692547952311_6161″,”extraCss”:””,”hrefEnabled”:false,”href”:null,”hrefTarget”:null,”blockSizing”:”default”,”blockCaliber”:”auto”,”blockFloating”:null,”appearAnimation”:null}