Stupefacente inseguimento con il sesto titolo del campione piemontese arrivato al termine una rimonta incredibile. Decimo posto di Bettiol nella prova in linea Elite – Nel Marathon 8° Rabensteiner e 9° Diego Rosa

GLASGOW (6/8) – Doppia medaglia per l’Italia nell’Inseguimento individuale. Filippo Ganna vince la medaglia d’oro con una rimonta incredibile nella sfida contro il britannico Daniel Bigham. 4:01.976 il tempo finale dell’azzurro, che nell’ultimo km ha recuperato ben 2” di svantaggio con una progressione che profuma di impresa, battendo il britannico di soli 54 millesimi e conquistando così il suo sesto successo iridato nella specialità. Sale invece sul terzo gradino del podio Jonathan Milan, che che si impone nettamente nel duello per il bronzo con il portoghese Ivo Oliveira. Le parole di Marco Villa: “Vincere ancora un mondiale è una grande gioia, sono contento per Filippo e per Jonathan, che questa mattina c’era rimasto un po’ male. Capita, è stata una stagione particolare in cui ha speso tante energie al Giro e non ha ancora recuperato del tutto e non ha ancora assimilato bene i lavori. Però già nella finalina ha fatto un bel tempo e ha vinto con merito. Filippo ha fatto una gara incredibile. Anche io ad un certo punto pensavo non ce la facesse. Gli avevo detto in fase di preparazione di non far scappare troppo l’inglese. Dopo 11 giri Bigham ancora guadagnava e ho iniziato a dubitare, ma Filippo ha una classe straordinaria”.

Filippo Ganna: “Se pensavo di farcela ad un certo punto della gara? No”.

Jonathan Milan:Ogni giorno è sempre più difficile ma ogni giorno cerchiamo di arrivare sempre più in alto gestendo le energie del momento. Sono rimasto un po’ deluso dopo le qualifiche, non ho avuto buone sensazioni e pensavo di fare meglio. Ma alla fine il terzo posto mi può soddisfare”.

Il presidente Cordiano Dagnoni: “E’ stato un inizio di mondiale un po’ in salita dopo una serie di quarti posti e finalmente un podio con due italiani e un titolo mondiale. Eravamo rassegnati ad una medaglia d’argento e invece solo Ganna è in grado di regalare queste emozioni”.

La giornata per la pista azzurra comincia già con il duello che ha poi infiammato la finale. Nelle qualificazioni Filippo Ganna si avvicina al suo limite personale (che è anche record del mondo) e stampa il miglior tempo (4’01”344) nel duello contro l’idolo di casa Daniel Bigham (4’02”961). Terzo tempo per Jonathan Milan (4’06”393) che non nasconde la delusione.

500 METRI – Si ferma al primo turno la prova keirin di Miram Vece.

PROVA IN LINEA UOMINI ELITE – Partita puntuale da Edimburgo la corsa in linea pro, la prova è stata interrotta da alcuni manifestanti a circa 190 chilometri dalla conclusione. Alle 12,15 (ora locale) la gara è ripartita.

{“type”:”container”,”config”:{“layout”:”type2-1″,”child01″:{“type”:”picture”,”config”:{“eref”:”photo:ee886905-68cd-4d90-849e-cebba621e5ff”,”showProportional”:false,”interactive”:false,”showTitle”:false,”showSubtitle”:false,”title”:null,”subtitle”:null},”id”:”block_picture_1691327195146_5114″,”extraCss”:””,”hrefEnabled”:false,”href”:””,”hrefTarget”:””,”blockSizing”:”default”,”blockCaliber”:”auto”,”blockFloating”:null,”appearAnimation”:null},”child02″:{“type”:”picture”,”config”:{“eref”:”photo:4975b750-f858-4a56-b232-42b9a3d231a3″,”showProportional”:false,”interactive”:false,”showTitle”:false,”showSubtitle”:false,”title”:null,”subtitle”:null},”id”:”block_picture_1691327236272_7678″,”extraCss”:””,”hrefEnabled”:false,”href”:””,”hrefTarget”:””,”blockSizing”:”default”,”blockCaliber”:”auto”,”blockFloating”:null,”appearAnimation”:null},”child03″:null,”child04″:null,”child05″:null},”id”:”block_container_1691327193009_5817″,”extraCss”:””,”hrefEnabled”:false,”href”:null,”hrefTarget”:null,”blockSizing”:”default”,”blockCaliber”:”auto”,”blockFloating”:null,”appearAnimation”:null}

MARATHON – Dopo una buona partenza per i nostri italiani con 4 ragazzi su 22 atleti che componevano il gruppo di testa, il ritmo più forzato ha fatto selezione e la situazione ha visto Fabian Rabensteiner rimanere nel drappello inseguitore ai primi fuggitivi per gran parte della gara, lottando per una Top-5 fino all’ultimo intertempo posto a 20km dal traguardo. Subendo il finale, Fabian (che oggi festeggia 33 anni) si deve accontentare di un ottavo posto. Entra nella Top-10 anche il campione italiano di specialità Diego Rosa al suo primo mondiale di specialità, dopo una grande rimonta nella seconda parte di gara grazie alla salita dura posta negli ultimi 20km, adatta alle sue caratteristiche da scalatore.

Tra le donne, il percorso si è fatto ancora più duro a causa della pioggia che ha colpito nella seconda parte di gara. La selezione è avvenuta sin dai primi chilometri, creando distacchi più marcati rispetto agli uomini. Sandra Mairhofer, sempre rimasta costante intorno alla Top-10, passa il traguardo in 9ª posizione.

Parole del CT Mirko Celestino: “Nella gara degli uomini, partivamo per una medaglia con Fabian vista la sua ottima condizione e quello che ha dimostrato negli ultimi impegni più importanti. In gara stava bene, ma gli altri andavano più forti: ha dato il massimo e non c’è nulla da rammaricarsi. Diego ha pagato la prima parte del percorso, ma col recupero che ha fatto nel finale ha dimostrato di avere una grande condizione, con la consapevolezza di dover lavorare di più sulla tecnica.
Dario Cherchi ha fatto un’ottima prestazione per la sua giovane età, e anche Samparisi ha tenuto duro fino ai 40km all’arrivo per cercare di dare aiuto a Fabian, se necessario: entrambi hanno dimostrato di meritarsi la convocazione in nazionale.
Giornata no invece per Yuri Ragnoli, lontano dai primi, ma anche per Samuele Porro e Claudia Peretti che hanno sofferto tanta fatica fin dai primi chilometri e hanno dovuto abbandonare la corsa.”

PROVA IN LINEA ELITE – Ai Mondiali di Glasgow 2023 è Mathieu Van der Poel a trionfare conquistando una medaglia d’oro che all’Olanda mancava dal 1985. L’argento finisce al collo di Van Aert, mentre è bronzo per Pogacar. Nella prova in linea maschile su strada, interrotta a 191 km dal traguardo per una protesta di attivisti, l’Italia ha sognato per circa 40 km grazie ad Alberto Bettiol, che ha corso in solitaria dopo la caduta di Matteo Trentin. Il toscano ha tenuto botta fino a quando le gambe hanno retto, pagando poi lo sforzo dell’impresa a 21 km dall’arrivo. È allora che Van der Poel ha attaccato, dando lo strappo decisivo e prendendo il largo, per poi mantenere e implementare il vantaggio nonostante una caduta ai -10 km che ha rischiato di compromettere il finale della sua gara. Niente da fare, dunque, per l’Italia con Bettiol che alla fine ha concluso decimo.

SCRATCH MC4 – Michele Pittacolo conquista il settimo posto nella prova Scratch della categoria C4.

SPRINT TANDEM FEMMINILE – Ottimo quarto posto per la coppia Chiara Colombo – Elena Bissolati. Le azzurre del gruppo paralimpico guidato dal CT Silvano Perusini superano brillantemente qualifiche, quarti e semifinale, arrendendosi poi nella finale contro la coppia statunitense Hannah Chadwick – Skyler Espinoza.

ELIMINAZIONE DONNE – Quarto posto di Rachele Barbieri nell’Eliminazione, prova vinta dalla belga Lotte Kopecki. Argento per la francese Valentine Fortin, bronzo alla statunitense Jennifer Valente. Le parole dell’azzurra: “Sono contenta di questa gara perché sono arrivata a questo appuntamento al temine di un anno in cui ho faticato tanto. Ringrazio per la fiducia Marco Villa che, nonostante tutto, mi ha voluto qui”.

OMNIUM UOMINI – Undicesimo posto per Elia Viviani nello scratch valido come prima prova dell’Omnium. Nel pomeriggio le altre tre, con corsa a punti finale alle ore 21,12 (ora locale).

segue aggiornamento

  1. Home
  2. News
  3. Mondiali Glasgow – Ganna delle meraviglie, Milan è bronzo

Mondiali Glasgow - Ganna delle meraviglie, Milan è bronzo

Stupefacente inseguimento con il sesto titolo del campione piemontese arrivato al termine una rimonta incredibile. Decimo posto di Bettiol nella prova in linea Elite - Nel Marathon 8° Rabensteiner e 9° Diego Rosa

GLASGOW (6/8) - Doppia medaglia per l'Italia nell'Inseguimento individuale. Filippo Ganna vince la medaglia d'oro con una rimonta incredibile nella sfida contro il britannico Daniel Bigham. 4:01.976 il tempo finale dell'azzurro, che nell'ultimo km ha recuperato ben 2'' di svantaggio con una progressione che profuma di impresa, battendo il britannico di soli 54 millesimi e conquistando così il suo sesto successo iridato nella specialità. Sale invece sul terzo gradino del podio Jonathan Milan, che che si impone nettamente nel duello per il bronzo con il portoghese Ivo Oliveira. Le parole di Marco Villa: "Vincere ancora un mondiale è una grande gioia, sono contento per Filippo e per Jonathan, che questa mattina c'era rimasto un po' male. Capita, è stata una stagione particolare in cui ha speso tante energie al Giro e non ha ancora recuperato del tutto e non ha ancora assimilato bene i lavori. Però già nella finalina ha fatto un bel tempo e ha vinto con merito. Filippo ha fatto una gara incredibile. Anche io ad un certo punto pensavo non ce la facesse. Gli avevo detto in fase di preparazione di non far scappare troppo l'inglese. Dopo 11 giri Bigham ancora guadagnava e ho iniziato a dubitare, ma Filippo ha una classe straordinaria".

Filippo Ganna: "Se pensavo di farcela ad un certo punto della gara? No".

Jonathan Milan: "Ogni giorno è sempre più difficile ma ogni giorno cerchiamo di arrivare sempre più in alto gestendo le energie del momento. Sono rimasto un po' deluso dopo le qualifiche, non ho avuto buone sensazioni e pensavo di fare meglio. Ma alla fine il terzo posto mi può soddisfare".

Il presidente Cordiano Dagnoni: "E' stato un inizio di mondiale un po' in salita dopo una serie di quarti posti e finalmente un podio con due italiani e un titolo mondiale. Eravamo rassegnati ad una medaglia d'argento e invece solo Ganna è in grado di regalare queste emozioni".

La giornata per la pista azzurra comincia già con il duello che ha poi infiammato la finale. Nelle qualificazioni Filippo Ganna si avvicina al suo limite personale (che è anche record del mondo) e stampa il miglior tempo (4’01”344) nel duello contro l’idolo di casa Daniel Bigham (4’02”961). Terzo tempo per Jonathan Milan (4’06”393) che non nasconde la delusione.

500 METRI - Si ferma al primo turno la prova keirin di Miram Vece.

PROVA IN LINEA UOMINI ELITE - Partita puntuale da Edimburgo la corsa in linea pro, la prova è stata interrotta da alcuni manifestanti a circa 190 chilometri dalla conclusione. Alle 12,15 (ora locale) la gara è ripartita.

{"type":"container","config":{"layout":"type2-1","child01":{"type":"picture","config":{"eref":"photo:ee886905-68cd-4d90-849e-cebba621e5ff","showProportional":false,"interactive":false,"showTitle":false,"showSubtitle":false,"title":null,"subtitle":null},"id":"block_picture_1691327195146_5114","extraCss":"","hrefEnabled":false,"href":"","hrefTarget":"","blockSizing":"default","blockCaliber":"auto","blockFloating":null,"appearAnimation":null},"child02":{"type":"picture","config":{"eref":"photo:4975b750-f858-4a56-b232-42b9a3d231a3","showProportional":false,"interactive":false,"showTitle":false,"showSubtitle":false,"title":null,"subtitle":null},"id":"block_picture_1691327236272_7678","extraCss":"","hrefEnabled":false,"href":"","hrefTarget":"","blockSizing":"default","blockCaliber":"auto","blockFloating":null,"appearAnimation":null},"child03":null,"child04":null,"child05":null},"id":"block_container_1691327193009_5817","extraCss":"","hrefEnabled":false,"href":null,"hrefTarget":null,"blockSizing":"default","blockCaliber":"auto","blockFloating":null,"appearAnimation":null}

MARATHON - Dopo una buona partenza per i nostri italiani con 4 ragazzi su 22 atleti che componevano il gruppo di testa, il ritmo più forzato ha fatto selezione e la situazione ha visto Fabian Rabensteiner rimanere nel drappello inseguitore ai primi fuggitivi per gran parte della gara, lottando per una Top-5 fino all’ultimo intertempo posto a 20km dal traguardo. Subendo il finale, Fabian (che oggi festeggia 33 anni) si deve accontentare di un ottavo posto. Entra nella Top-10 anche il campione italiano di specialità Diego Rosa al suo primo mondiale di specialità, dopo una grande rimonta nella seconda parte di gara grazie alla salita dura posta negli ultimi 20km, adatta alle sue caratteristiche da scalatore.

Tra le donne, il percorso si è fatto ancora più duro a causa della pioggia che ha colpito nella seconda parte di gara. La selezione è avvenuta sin dai primi chilometri, creando distacchi più marcati rispetto agli uomini. Sandra Mairhofer, sempre rimasta costante intorno alla Top-10, passa il traguardo in 9ª posizione.

Parole del CT Mirko Celestino: “Nella gara degli uomini, partivamo per una medaglia con Fabian vista la sua ottima condizione e quello che ha dimostrato negli ultimi impegni più importanti. In gara stava bene, ma gli altri andavano più forti: ha dato il massimo e non c’è nulla da rammaricarsi. Diego ha pagato la prima parte del percorso, ma col recupero che ha fatto nel finale ha dimostrato di avere una grande condizione, con la consapevolezza di dover lavorare di più sulla tecnica.
Dario Cherchi ha fatto un’ottima prestazione per la sua giovane età, e anche Samparisi ha tenuto duro fino ai 40km all’arrivo per cercare di dare aiuto a Fabian, se necessario: entrambi hanno dimostrato di meritarsi la convocazione in nazionale.
Giornata no invece per Yuri Ragnoli, lontano dai primi, ma anche per Samuele Porro e Claudia Peretti che hanno sofferto tanta fatica fin dai primi chilometri e hanno dovuto abbandonare la corsa.”

PROVA IN LINEA ELITE - Ai Mondiali di Glasgow 2023 è Mathieu Van der Poel a trionfare conquistando una medaglia d'oro che all'Olanda mancava dal 1985. L'argento finisce al collo di Van Aert, mentre è bronzo per Pogacar. Nella prova in linea maschile su strada, interrotta a 191 km dal traguardo per una protesta di attivisti, l'Italia ha sognato per circa 40 km grazie ad Alberto Bettiol, che ha corso in solitaria dopo la caduta di Matteo Trentin. Il toscano ha tenuto botta fino a quando le gambe hanno retto, pagando poi lo sforzo dell'impresa a 21 km dall'arrivo. È allora che Van der Poel ha attaccato, dando lo strappo decisivo e prendendo il largo, per poi mantenere e implementare il vantaggio nonostante una caduta ai -10 km che ha rischiato di compromettere il finale della sua gara. Niente da fare, dunque, per l'Italia con Bettiol che alla fine ha concluso decimo.

SCRATCH MC4 - Michele Pittacolo conquista il settimo posto nella prova Scratch della categoria C4.

SPRINT TANDEM FEMMINILE - Ottimo quarto posto per la coppia Chiara Colombo - Elena Bissolati. Le azzurre del gruppo paralimpico guidato dal CT Silvano Perusini superano brillantemente qualifiche, quarti e semifinale, arrendendosi poi nella finale contro la coppia statunitense Hannah Chadwick - Skyler Espinoza.

ELIMINAZIONE DONNE - Quarto posto di Rachele Barbieri nell'Eliminazione, prova vinta dalla belga Lotte Kopecki. Argento per la francese Valentine Fortin, bronzo alla statunitense Jennifer Valente. Le parole dell'azzurra: “Sono contenta di questa gara perché sono arrivata a questo appuntamento al temine di un anno in cui ho faticato tanto. Ringrazio per la fiducia Marco Villa che, nonostante tutto, mi ha voluto qui”.

OMNIUM UOMINI - Undicesimo posto per Elia Viviani nello scratch valido come prima prova dell'Omnium. Nel pomeriggio le altre tre, con corsa a punti finale alle ore 21,12 (ora locale).

segue aggiornamento

22
MAGGIO
Pista - TROFEO DELLE REGIONI 2024
VELODROMO FRANCONE - TO, PIEMONTE
23
MAGGIO
Pista - 18° GRAN PREMIO CITTA DI FO...
VELODROMO "GLAUCO SERVADEI"... - FC, EMILIA R.
23
MAGGIO
Giovanile - SECONDO TROFEO SETTIMANA DE...
RHO - VIA LABRIOLA, 24 - MI, LOMBARDIA
23
MAGGIO
Giovanile - FASE REGIONALE TROFEO CONI ...
Ciclodromo Foligno - PG, UMBRIA
24
MAGGIO
Giovanile - BICIMPARO
Pellaro - RC, CALABRIA
24
MAGGIO
Giovanile - LA SCUOLA IN FESTA
CRESPELLANO - BO, EMILIA R.
24
MAGGIO
Giovanile - GIORNATA DI PROMOZIONE CON ...
TOLMEZZO - UD, FRIULI V.G.
24
MAGGIO
Giovanile - GIORNATA DI PROMOZIONE CON ...
FORNI AVOLTRI - UD, FRIULI V.G.
24
MAGGIO
Giovanile - MEMORIAL N.CHIUMENTI, L.LIZ...
LOC. CAMPAGNOLA-ZONA ARENA - VI, VENETO
24
MAGGIO
Fuoristrada - TREVISO ELIMINATOR TOUR 202...
Tarzo - TV, VENETO
25
MAGGIO
Amatoriale - 43A DUE RUOTE PER DUE CAMPA...
Tortona-Seregno - MB, LOMBARDIA
25
MAGGIO
Amatoriale - PEDALATA DI PRIMAVERA
TURATE - CO, LOMBARDIA
25
MAGGIO
Fuoristrada - GARA NAZIONALE ENDURO - CAM...
CAMPO LIGURE Genova - GE, LIGURIA
25
MAGGIO
Fuoristrada - 7 # CIRCUITO ITALIANO BMX -...
OLGIATE COMASCO CO - CO, LOMBARDIA
25
MAGGIO
Fuoristrada - 2# COPPA ITALIA DH 2024 CAL...
Caldirola - AL, PIEMONTE
25
MAGGIO
Fuoristrada - 1° TROFEO MTB GHISALBA
GHISALBA BIKE PARK - BG, LOMBARDIA
25
MAGGIO
Strada - TROFEO ABILITA' ITALIA
CLES - TN, TRENTO
25
MAGGIO
Strada - 1° TROFEO ALBERTO BURZONI A...
GOSSOLENGO - PC, EMILIA R.
25
MAGGIO
Strada - 42^ DUE GIORNI MARCHIGIANA ...
CASTELFIDARDO - AN, MARCHE
25
MAGGIO
Giovanile - 2° TROFEO TERGAS
NOVENTA DI PIAVE - VE, VENETO
25
MAGGIO
Giovanile - 5° MEMORIAL LUCA RIZZI
Gazoldo degli Ippoliti - MN, LOMBARDIA
25
MAGGIO
Giovanile - GIOVANISSIMI
Rescaldina - MI, LOMBARDIA

IL MEDAGLIERE
DI FEDERCICLISMO