Il corridore della Colpack, che da juniores vanta varie vittorie proprio in salita ed anche in Toscana, ha lasciato tutti all’ultimo chilometro raggiungendo con una dozzina di secondi di vantaggio il traguardo

Dopo il successo di Marco Frigo nella prova di due anni fa valevole per il Campionato Italiano Under 23, Corsanico è tornato ad ospitare il ciclismo dilettanti, dopo l’annullamento per la pandemia dell’edizione dello scorso anno. E l’edizione numero 31 del Trofeo Società Ciclistica, rivincita del Campionato Toscano svoltosi 24 ore prima a Signa in provincia di Firenze, è stata vinta dal giovane lucano Alessandro Verre, scalatore affermato e riconosciuto del Team Colpack Ballan. Verre che da juniores vanta varie vittorie proprio in salita ed anche in Toscana, ha lasciato tutti all’ultimo chilometro raggiungendo con una dozzina di secondi di vantaggio il traguardo di Corsanico. Lo scalatore lucano ha dimostrato la sua abilità su questo terreno e la corsa versiliese lo ha visto sempre tra i protagonisti di spicco. Per il Team Colpack Ballan che aveva vinto in Toscana anche il giorno prima con Davide Persico a Signa, da segnalare anche il secondo posto di Meris. Buona la prova di Piccolo e quella di Raccani

La corsa come al solito lungo un tracciato esigente ed impegnativo sulle colline dell’entroterra versiliese, prevedeva quattro passaggi da Monte Magno-Pitoro e tre passaggi intermedi dal traguardo di via delle Sezioni a Corsanico per raggiungere i 333 metri d Pedona dove era posto il gran premio della montagna. Un percorso non facile e lo dimostra il numeroso di coloro che hanno concluso la gara, appena 25 dei 114 che hanno preso il via agli ordini dei direttori di gara Amantini e Carnasciali, mentre in segreteria ha operato come al solito con professionalità il massese Christina Ferrari. Quanto agli atleti delle squadre toscane presenti alla gara, buon quinto posto per Pierantozzi e nei primi dieci anche Marcellusi e l’unico toscano verace lo scalatore pisano di Santa Maria a Monte Nieri. Per i dilettanti non c’è tregua in questo periodo. Oggi a Figline Valdarno si corre il Giro del Valdarno con 154 iscritti, e partenza alle ore 13.

ORDINE DI ARRIVO: 1) Alessandro Verre (Team Colpack Ballan) Km 155, alla media di Km 37,452, 2) Sergio Meris (Team Colpack Ballan) a 11”; 3) Andrea Piccolo (Viris Vigevano); 4) Simone Raccani (Zalf Euromobil Desiree Fior); 5) Lucio Pierantozzi (Futura Team-Rosini) a 18”; 6) Luca Cavallo (Lan Service – Granmonferrato) a 25”; 7) Martin Marcellusi (Mastromarco Sensi Fc Nibali) a 34”; 8) Luca Cibrario (Overall Tre Colli Cycling Team) a 38”; 9) Alessio Nieri (Mastromarco Sensi Fc Nibali) a 43”; 10) Laurent Rigollet (Lan Service – Granmonferrato) a 52”.

JUNIORES: A Castelfiorentino la gara juniores è stata vinta per distacco dall’umbro Giulio Pellizzari dell’Uc Foligno che ha staccato di 1’51” Ninci, Pellegrini, Sitera e Di Felice.

A.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

A Corsanico la vittoria di Verre

Il corridore della Colpack, che da juniores vanta varie vittorie proprio in salita ed anche in Toscana, ha lasciato tutti all’ultimo chilometro raggiungendo con una dozzina di secondi di vantaggio il traguardo

Dopo il successo di Marco Frigo nella prova di due anni fa valevole per il Campionato Italiano Under 23, Corsanico è tornato ad ospitare il ciclismo dilettanti, dopo l’annullamento per la pandemia dell’edizione dello scorso anno. E l’edizione numero 31 del Trofeo Società Ciclistica, rivincita del Campionato Toscano svoltosi 24 ore prima a Signa in provincia di Firenze, è stata vinta dal giovane lucano Alessandro Verre, scalatore affermato e riconosciuto del Team Colpack Ballan. Verre che da juniores vanta varie vittorie proprio in salita ed anche in Toscana, ha lasciato tutti all’ultimo chilometro raggiungendo con una dozzina di secondi di vantaggio il traguardo di Corsanico. Lo scalatore lucano ha dimostrato la sua abilità su questo terreno e la corsa versiliese lo ha visto sempre tra i protagonisti di spicco. Per il Team Colpack Ballan che aveva vinto in Toscana anche il giorno prima con Davide Persico a Signa, da segnalare anche il secondo posto di Meris. Buona la prova di Piccolo e quella di Raccani

La corsa come al solito lungo un tracciato esigente ed impegnativo sulle colline dell’entroterra versiliese, prevedeva quattro passaggi da Monte Magno-Pitoro e tre passaggi intermedi dal traguardo di via delle Sezioni a Corsanico per raggiungere i 333 metri d Pedona dove era posto il gran premio della montagna. Un percorso non facile e lo dimostra il numeroso di coloro che hanno concluso la gara, appena 25 dei 114 che hanno preso il via agli ordini dei direttori di gara Amantini e Carnasciali, mentre in segreteria ha operato come al solito con professionalità il massese Christina Ferrari. Quanto agli atleti delle squadre toscane presenti alla gara, buon quinto posto per Pierantozzi e nei primi dieci anche Marcellusi e l’unico toscano verace lo scalatore pisano di Santa Maria a Monte Nieri. Per i dilettanti non c’è tregua in questo periodo. Oggi a Figline Valdarno si corre il Giro del Valdarno con 154 iscritti, e partenza alle ore 13.

ORDINE DI ARRIVO: 1) Alessandro Verre (Team Colpack Ballan) Km 155, alla media di Km 37,452, 2) Sergio Meris (Team Colpack Ballan) a 11”; 3) Andrea Piccolo (Viris Vigevano); 4) Simone Raccani (Zalf Euromobil Desiree Fior); 5) Lucio Pierantozzi (Futura Team-Rosini) a 18”; 6) Luca Cavallo (Lan Service - Granmonferrato) a 25”; 7) Martin Marcellusi (Mastromarco Sensi Fc Nibali) a 34”; 8) Luca Cibrario (Overall Tre Colli Cycling Team) a 38”; 9) Alessio Nieri (Mastromarco Sensi Fc Nibali) a 43”; 10) Laurent Rigollet (Lan Service - Granmonferrato) a 52”.

JUNIORES: A Castelfiorentino la gara juniores è stata vinta per distacco dall’umbro Giulio Pellizzari dell’Uc Foligno che ha staccato di 1’51” Ninci, Pellegrini, Sitera e Di Felice.

A.M.