Azzurri in finale nell’inseguimento a squadre donne juniores e uomini u23 e con Vittoria Guazzini nell’individuale: nel pomeriggio lotteranno per l’oro. Silvia Zanardi per il bronzo nell’inseguimento individuale.

FIORENZUOLA D'ARDA (9/10) – La sessione mattutina della seconda giornata dei Campionati Europei Jrs e U23 al Velodromo Pavesi di Fiorenzuola d’Arda regala ancora belle conferme all’Italia del ciclismo ed anche qualche piacevole novità.

Quando ancora si devono svolgere le finali del pomeriggio, il bottino azzurro si gonfia con ben tre medaglie certe: quella dell’inseguimento a squadre juniores femminile (Lara Cristanello, Eleonora Camilla Gasparrini, Carlotta Cipressi e Elisa Tonelli) che con il tempo di 4’54”028 se la vedranno in finale contro la Russia (4'48"741); quella di Vittoria Guazzini nell’inseguimento individuale che ha concluso in 3’43”349 e cercherà di strappare l’oro alla tedesca Franziska Brausse (3’36”663); quella dell’inseguimento a squadre U23 maschile (Davide Boscaro, Giulio Masotto, Jonathan Milan e Tommaso Nencini) 4’09”493, al primo posto la Russia con 4’02”988.. sarà dura!

Possibilità di medaglie, però, arrivano anche da Silvia Zanardi che, con il terzo tempo nelle qualificazioni dell’inseguimento individuale (3'34"730) ha conquistato il diritto di correre per il bronzo questo pomeriggio contro l’irlandese Griffin (3'45"253).

Una piacevole sorpresa, ma fino ad un certo punto visti i risultati della velocità olimpica di ieri, arrivano dal settore della velocità juniores femminile, dove Gaia Tormena e Sara Fiorin superano gli ottavi e approdano ai quarti di questo pomeriggio. Nelle qualificazioni le due azzurre avevano fatto registrare rispettivamente il 10° e 9° tempo sui 200 metri. Agli ottavi Sara si sbarazza, con una volata di testa, della polacca Blaszczak mentre la campionessa del mondo eliminator MTB in rimonta sopravanza l’olandese Kalee. Per la ragazza valdostana, impegnata anche nella stagione MTB, questa è stata la prima esperienza in uno sprint a due: “Mi è capitato di farlo in allenamento, ma in gara mai.. è veramente una bella sensazione. Sono molto contenta”.

La sessione della mattina ha visto in gara anche Mattia Pinazzi, Mattia Garzara e Matteo Bianchi nella Velocità Olimpica Under 23. Per il loro il torneo si conclude con il sesto posto finale (tempo 1’15”700); valutazione complessiva positiva per gli azzurri, tenuto conto che è il primo terzetto messo in campo in questa specialità da tempo e che Garzara è juniores.

Qui i risultati in tempo reale

Qui la diretta streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *