A seguito di numerose richieste pervenute presso questa segreteria nazionale si riporta un chiarimento rispetto a quanto previsto dalle vigenti Norme Attuative Amatoriali per ciò che riguarda le attività riservate ai ciclosportivi: il tesserato di livello ciclosportivo, sebbene in possesso del certificato di idoneità agonistica, ha diritto a partecipare esclusivamente alle manifestazioni non competitive. Nello specifico è ammessa la partecipazione a tutte le manifestazioni di livello ciclosportivo e cicloturistico nonché alle manifestazioni di Fondo cicloamatoriale con la limitazione al percorso medio, ovvero di lunghezza limitata a 120 km, e l’esclusione dalle classifiche individuali (possono concorrere solo alle classifiche di Società).

È conseguenza logica di ciò che il tesserato ciclosportivo che prenderà parte alle medio fondo amatoriali potrà farlo soltanto in forma non competitiva (preferibilmente con partenza in ultima griglia e numerazione dorsale dedicata in modo da non poter interferire con il regolare svolgimento della competizione) mentre non potrà in alcun modo prendere parte alle restanti manifestazioni previste per il livello cicloamatoriale siano esse gare in linea, a circuito, a cronometro o tipo pista.

Il Settore Amatoriale e Ciclosportivo Nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attività SAN – chiarimenti sulle attività riservate ai ciclosportivi

Comunicato N. 9 del 27/05/16

 

A seguito di numerose richieste pervenute presso questa segreteria nazionale si riporta un chiarimento rispetto a quanto previsto dalle vigenti Norme Attuative Amatoriali per ciò che riguarda le attività riservate ai ciclosportivi: il tesserato di livello ciclosportivo, sebbene in possesso del certificato di idoneità agonistica, ha diritto a partecipare esclusivamente alle manifestazioni non competitive. Nello specifico è ammessa la partecipazione a tutte le manifestazioni di livello ciclosportivo e cicloturistico nonché alle manifestazioni di Fondo cicloamatoriale con la limitazione al percorso medio, ovvero di lunghezza limitata a 120 km, e l’esclusione dalle classifiche individuali (possono concorrere solo alle classifiche di Società).

È conseguenza logica di ciò che il tesserato ciclosportivo che prenderà parte alle medio fondo amatoriali potrà farlo soltanto in forma non competitiva (preferibilmente con partenza in ultima griglia e numerazione dorsale dedicata in modo da non poter interferire con il regolare svolgimento della competizione) mentre non potrà in alcun modo prendere parte alle restanti manifestazioni previste per il livello cicloamatoriale siano esse gare in linea, a circuito, a cronometro o tipo pista.

Il Settore Amatoriale e Ciclosportivo Nazionale