Prestito Temporaneo Ciclocross

E’ istituito il prestito temporaneo degli atleti tra due società per lo svolgimento dell’attività di ciclocross.

Gli atleti interessati potranno chiedere di svolgere l’attività di ciclocross in via transitoria ed a titolo di prestito per la stagione in corso presso una società diversa da quella titolare del tesseramento.

La richiesta dovrà essere inviata al comitato regionale presso cui è affiliata la società titolare del tesseramento.

Il trasferimento dovrà essere espressamente autorizzato dalla società titolare del tesseramento in corso e dalla società per la quale l’atleta svolgerà l’attività di ciclocross in prestito.

Il Comitato Regionale che riceve la richiesta, verificata l’autorizzazione, chiederà all’ufficio tesseramento centrale di operare l’apposita procedura informatica di spostamento.

Il Comitato Regionale dovrà inoltrare per conoscenza tale richiesta al settore fuoristrada e, nel caso in cui si tratti di trasferimento fuori regione, anche al CR della società presso la quale l’atleta viene trasferito temporaneamente.

L’ufficio tesseramento provvederà al trasferimento temporaneo del tesserato ed emetterà una tessera provvisoria indicante la nuova società.

Non è ammesso il prestito temporaneo per le categorie giovanissimi ed amatoriali.

Al termine dell’attività l’ufficio tesseramento annullerà il trasferimento e riporterà il tesserato alla società titolare.

Il tesserato sarà obbligato a correre tutta la stagione ciclocross con la nuova società.

Come previsto dall’articolo 2.2 delle norme attuative attività ciclocross

Il passaggio di categoria degli atleti (giovani, agonisti e amatori) alle gare di ciclocross è fissato al 01.10 di ogni anno. Dal 15.09 si potrà richiedere il prestito temporaneo degli atleti appartenenti alle categorie agonistiche che rimane valido fino al 08 febbraio.

Potrà essere richiesta l’interruzione del prestito ed il reintegro nella società titolare del tesseramento anche prima della scadenza del termine. In questo caso però non sarà possibile per l’atleta svolgere attività di ciclocross.

E’ vietato svolgere contemporaneamente all’attività ciclocross con la società in prestito anche altra attività con la società originaria.

In considerazione dell’attività invernale su pista e vista la particolare importanza che questa attività riveste nell'ambito della programmazione tecnica federale, si autorizzano gli atleti eventualmente in prestito temporaneo per il ciclocross a partecipare alla suddetta attività su pista previo consenso della società titolare del prestito.

Tale autorizzazione dovrà essere fatta pervenire al Comitato regionale.

Nel caso in cui un prestito debba trasformarsi in cessione definitiva dell’atleta per la stagione 2015 sarà comunque necessario effettuare:

1)            La procedura di conclusione del prestito con il conseguente rientro in società

2)            La procedura di concessione del nulla osta

Eventuali tessere rilasciate in maniera difforme a tale procedura verranno annullate e le società che avessero tesserato l’atleta in prestito senza la regolare procedura di rilascio nulla osta da parte della società cedente verranno denunciate agli organi di giustizia federali.

Il Segretario Generale
Maria Cristina Gabriotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PRESTITO TEMPORANEO CICLOCROSS

Comunicato N. 11 del 02/09/14

Prestito Temporaneo Ciclocross

E’ istituito il prestito temporaneo degli atleti tra due società per lo svolgimento dell’attività di ciclocross.

Gli atleti interessati potranno chiedere di svolgere l’attività di ciclocross in via transitoria ed a titolo di prestito per la stagione in corso presso una società diversa da quella titolare del tesseramento.

La richiesta dovrà essere inviata al comitato regionale presso cui è affiliata la società titolare del tesseramento.

Il trasferimento dovrà essere espressamente autorizzato dalla società titolare del tesseramento in corso e dalla società per la quale l’atleta svolgerà l’attività di ciclocross in prestito.

Il Comitato Regionale che riceve la richiesta, verificata l’autorizzazione, chiederà all’ufficio tesseramento centrale di operare l’apposita procedura informatica di spostamento.

Il Comitato Regionale dovrà inoltrare per conoscenza tale richiesta al settore fuoristrada e, nel caso in cui si tratti di trasferimento fuori regione, anche al CR della società presso la quale l’atleta viene trasferito temporaneamente.

L’ufficio tesseramento provvederà al trasferimento temporaneo del tesserato ed emetterà una tessera provvisoria indicante la nuova società.

Non è ammesso il prestito temporaneo per le categorie giovanissimi ed amatoriali.

Al termine dell’attività l’ufficio tesseramento annullerà il trasferimento e riporterà il tesserato alla società titolare.

Il tesserato sarà obbligato a correre tutta la stagione ciclocross con la nuova società.

Come previsto dall’articolo 2.2 delle norme attuative attività ciclocross

Il passaggio di categoria degli atleti (giovani, agonisti e amatori) alle gare di ciclocross è fissato al 01.10 di ogni anno. Dal 15.09 si potrà richiedere il prestito temporaneo degli atleti appartenenti alle categorie agonistiche che rimane valido fino al 08 febbraio.

Potrà essere richiesta l’interruzione del prestito ed il reintegro nella società titolare del tesseramento anche prima della scadenza del termine. In questo caso però non sarà possibile per l’atleta svolgere attività di ciclocross.

E’ vietato svolgere contemporaneamente all’attività ciclocross con la società in prestito anche altra attività con la società originaria.

In considerazione dell’attività invernale su pista e vista la particolare importanza che questa attività riveste nell'ambito della programmazione tecnica federale, si autorizzano gli atleti eventualmente in prestito temporaneo per il ciclocross a partecipare alla suddetta attività su pista previo consenso della società titolare del prestito.

Tale autorizzazione dovrà essere fatta pervenire al Comitato regionale.

Nel caso in cui un prestito debba trasformarsi in cessione definitiva dell’atleta per la stagione 2015 sarà comunque necessario effettuare:

1)            La procedura di conclusione del prestito con il conseguente rientro in società

2)            La procedura di concessione del nulla osta

Eventuali tessere rilasciate in maniera difforme a tale procedura verranno annullate e le società che avessero tesserato l’atleta in prestito senza la regolare procedura di rilascio nulla osta da parte della società cedente verranno denunciate agli organi di giustizia federali.

Il Segretario Generale
Maria Cristina Gabriotti